Articolo del blog

Leggi gli articoli sui nostri prodotti
I biostimolanti, nutrizione alternativa per il tappeto erboso nei mesi estivi

I biostimolanti, nutrizione alternativa per il tappeto erboso nei mesi estivi

969

I biostimolanti sono promotori della crescita generalmente non-nutritivi che agiscono stimolando l’assorbimento dei nutrienti, chelando i nutrienti, aumentando la capacità di scambio cationico (CSC) del terreno, apportando elementi particolari, o stimolando l’attività ormonale endogena.

Se applicati in piccole quantità, favoriscono la crescita e lo sviluppo della pianta ad un tale livello che la risposta non può essere paragonata all’applicazione di tradizionali nutrienti per le piante.

I biostimolanti devono essere considerati come prodotti secondari all’interno di un buon programma di gestione del tappeto erboso. E’ di primaria importanza mantenere sempre un livello di fertilità adeguato, a partire dalle analisi del terreno, in modo da soddisfare i requisiti nutrizionali del tappeto erboso. In queste condizioni di fertilità, le applicazioni di biostimolanti possono migliorare ulteriormente la salute e vigore del nostro prato. Quando le piante non sono sottoposte a stress, gli ormoni naturali sono prodotti in quantità sufficienti per sostenere una crescita sana e vigorosa. Tuttavia, le piante vanno spesso incontro a stress a causa di alte temperature, siccità, terreni poveri, malattie, taglio eccessivamente basso, traffico intenso ed altre condizioni tutt’altro che ottimali – tutte situazioni riconducibili alle nostre estati. In tali condizioni l’applicazione esterna di prodotti biostimolanti può consentire al tappeto di resistere o di recuperare da stress eccessivo. I biostimolanti sono formulati comunemente come prodotti liquidi: i trattamenti, pertanto, consistono in semplici applicazioni del prodotto diluito in acqua.

Gli interventi mirati a risolvere problemi, devono prendere in considerazione le cause: se si verifica uno stress naturale che può essere previsto e anticipato, come la siccità estiva o le alte temperature, l’effetto del biostimolante sarà assicurato con un’applicazione precedente al verificarsi dello stress.

L’uso di biostimolanti risulta particolarmente efficace nel caso di una semina, con l’apporto di notevoli vantaggi: i tempi di germinazione possono essere ridotti ed è stato riscontato che l’uso di questi prodotti influenza anche la velocità di insediamento e di copertura. Inoltre, la biomassa radicale è stata spesso correlata con la capacità dei tappeti erbosi di resistere e recuperare da stress ambientali e le applicazioni di biostimolanti possono contribuire all’incremento di tale biomassa consentendo ad esempio un ancoraggio più rapido delle zolle pronte.

Presenti in GardenUp, sia il T-WAVE e RENOVA di Valagro, che VIGOR LIQUID e ALWAYS di Bottos.

Commenti (0)

Nessun commento al momento
Solo i clienti registrati possono aggiungere commenti

Post in evidenza

I biostimolanti sono promotori della crescita generalmente non-nutritivi che agiscono stimolando...

Leggi tutto

Grosse novità in casa Bottos per l’anno prossimo. La più importante casa produttrice di semi e concime...

Leggi tutto

Articoli recenti

I biostimolanti sono promotori della crescita generalmente non-nutritivi che agiscono stimolando...

Leggi tutto

Grosse novità in casa Bottos per l’anno prossimo. La più importante casa produttrice di semi e concime...

Leggi tutto